Menu
|

Maurizio

MADE IN ITALY

MAURIZIO

MADE IN ITALY

MAURIZIO

LERICI

LE ORIGINI

Degli anni dell’infanzia Maurizio Baldassari, il capostipite della famiglia, ricorda bombardamenti e ristrettezze di cibo, i blindati degli americani nella sua amata Lerici, e la successiva rinascita, secondo i ritmi lenti e tranquilli di quel borgo in riva al mare.


Il godimento di una vita all’aria aperta grazie al clima particolarmente mite, la spettacolare visione del mare cristallino sul Golfo dei Poeti, gli sport praticati a livello agonistico, pallacanestro e pallanuoto su tutti, scandiscono gli anni in cui si delinea quella filosofia che sarà alla base dell’uomo e del suo marchio.La quotidianità con gli abitanti di un piccolo paese, dove tutti si conoscono e la passione per la natura e per i prodotti di una terra che, grazie al clima favorevole, acquistano qualità e gusto unici, hanno contribuito alla formazione di un carattere molto aperto e attento nei confronti delle persone e ad una sensibilità straordinaria per la bellezza e l’unicità.

DA LERICI A MILANO

1957 – 1975

Maurizio già durante gli anni del liceo dimostra un gusto e un’attenzione particolari anche nello stile dell’abbigliamento, sempre distinto ed originale, grazie alla madre, la signora Cirene, dotata di ottimo gusto, che ne sa coltivare l’eleganza e lo indirizza nelle scelte più adatte.
Pertanto, quando nel 1957 gli viene proposto un lavoro a Milano presso i Grandi magazzini de “La Rinascente· coglie con slancio l’occasione di intraprendere un’avventura stimolante, che asseconda le sue attitudini per la moda, la creatività ed il bello.


Sono gli anni delle esperienze, delle conoscenze, dei contatti: spinto dalla curiosità vivace e dalla passione vibrante, in qualità di buyer acquisisce un ricco bagaglio di conoscenze in tutti i settori legati al mondo della moda manufatturiera, dalle filature, alle industrie tessili, ai maglifici fino alle industrie di confezioni.

ESPERIENZE E INCONTRI

LA RINASCENTE

Durante gli anni de La Rinascente ha l’opportunità di incontrare e frequentare molti personaggi e seguire aziende importanti del panorama della moda degli anni ’60 – ’70, a cominciare da Giorgio Armani, con il quale lavora fianco a fianco per 10 anni, in quanto il futuro re Giorgio ricopriva allora il ruolo di fashion designer interno per La Rinascente e lavorava a stretto contatto con i compratori dei reparti uomo.
Conosce, tra gli altri, Vico Magistretti, famoso architetto; Nando Miglio, talentuoso allestitore di Giovanni Versace; Nino Cerruti, buyer internazionale di prestigiosi grandi magazzini, come Takashimaya, Bloomingdales, Printemps, La Fayette, C&A, e respira il nascente clima di internazionalità che farà di Milano un centro vivace di scambi e una fucina di idee e stimoli.

Particolarmente incisivo per la futura attività sarà l’incontro con lo stilista couturier francese Ted Lapidus, infatti negli anni ’70 La Rinascente firma infatti un contratto di licenza per la produzione e la vendita in esclusiva della collezione uomo ”Ted Lapidus”. Maurizio diventa responsabile dei rapporti con lo stilista: la frequentazione del suo atelier a Parigi gli offre per la prima volta la motivazione a diventare uno stilista e di mettersi “in proprio”.

L’esperienza della grande distribuzione, dei punti di vendita, del visual merchandising e dello studio del consumatore sono molto utili quando, nel 1975, lascia La Rinascente per intraprendere l’attività di Fashion Designer.

CAPITALE DELLA MODA

MILANO

La vita a Milano negli anni ’60, ricca di eventi ed occasioni mondane e non solo, e Maurizio si trova al centro delle più importanti attività dedicate a mercati esteri come il Giappone, l’Inghilterra e gli USA : sono i primi segnali di una Milano che si avvia a diventare polo mondiale della moda.

Inoltre, la mission compiuta per conto de La Rinascente per una ricerca di nuovi sourcing nei Mercati dell’estremo Oriente (Thailandia, Singapore, Hong Kong, Corea del Sud e Taiwan) effettuata nel 1973, e durata 40 giorni, gli offre l’opportunità di conoscere realtà interessanti che avranno ripercussione nella sua futura attività di Fashion Designer.

STILISTA

DAL 1975

Incuriosito da sempre dalle passioni e gli interessi del mondo maschile Maurizio decide di intraprendere la strada che lo porterà a creare il proprio marchio.

La prima collezione Maurizio Baldassari vede la luce a Milano negli anni ’80 e da allora, dalla storica sede di via Solferino, nel cuore di Brera, promuove, prima in Italia e poi nel mondo, i valori di eleganza, qualità e creatività che hanno fatto grande la moda italiana.

Caratteristiche ispiratrici, rimaste costanti nel tempo, saranno la ricerca dell’ottima qualità dei materiali, il “fatto bene” e il made in Italy.


La ricerca quasi maniacale dei tessuti, a stretto contatto con i disegnatori e commerciali dei tessitori italiani, leader nel mondo per creatività, la qualità del prodotto, le disegnature e le combinazioni di colore caratterizzano da subito la progettazione delle collezioni, che combinano in un mix del tutto innovativo l’eleganza italiana e lo stile milanese, moderno, personale, originale.


I temi e le tendenze cambiano ogni stagione, ma l’immagine globale del marchio rimane la stessa nel tempo: Maurizio Baldassari punta a soddisfare l’aspirazione di un uomo forte e sicuro di sé, alla ricerca del eleganza contemporanea in ogni occasione.

AFFARE DI FAMIGLIA

OGGI

Dopo quasi 50 anni, l’avventura continua con i principi ispiratori di sempre: a Maurizio si sono uniti i figli Renato e Roberto, che, contribuendo con il proprio know-how e con la propria solida professionalità, rendono il brand Maurizio Baldassari una vera azienda di famiglia italiana.


Renato e Roberto si sono divisi i compiti in azienda.

Renato si occupa dei rapporti con i clienti e del mercato inglese e americano: dal padre ha preso quell’eleganza bohèmienne, la generosità nell’accoglienza e l’attenzione quasi sartoriale ai bisogni del cliente.
Roberto segue la ricerca dei tessuti, la produzione e i rapporti con i mercati del “Sol Levante” e dell’”Impero di Mezzo” (Giappone e Cina), altri Paese asiatici e porta avanti con innovazione e freschezza le linee guida ispiratrici della maison paterna.


Li potete trovare entrambi nello showroom di Brera: il luogo di famiglia dove respirare quell’aria del piccolo borgo in cui la qualità e il buon gusto si intrecciano indissolubilmente con le Collezioni della Maurizio Baldassari.

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!